Crea sito

Cima Prendèra (2022 m)

Mentre accadono cose di questo tipo sulle montagne “di moda”, noi insistiamo a smarrirci sui greppi, faticandoci la cima e lasciando pochissime tracce della nostra presenza.

Subito siamo in imbarazzo poiché la relazione che abbiamo dice: ...si sale verso la cresta relativamente piatta e sormontata dalle tre quote principali della Cima Prendèra: 2018 m a NE, 2022 m la centrale e 2013 m a SO. Arrivando sotto al monte ci accorgiamo che le tre quote promesse sono ben nove! Quale sarà la cima principale?

Dopo un disperato momento di panico mettiamo in moto l'ingegno ed escogitiamo un sistema, che brevetteremo, per individuare la quota più alta. Altro che triangolazioni satellitari o trigonometria algebrica ! Il nostro metodo, pur empirico, si rivela molto efficace.

Che brutto sarebbe stato trovare una fila di bolli rossi o addirittura qualche scempio come riporta il link all'inizio di questa scheda!

Una delle cose affascinanti della montagna è cercarsi la strada, con intelligenza ed esperienza.

Sbagliare, magari, ritornare.

Oggigiorno però, questo umile approccio alla montagna è sostituito dal desiderio di conquistare più mete possibili perché fa figo avere un curriculum con tante salite e con nomi altisonanti.

Per fortuna che Cima Prendera e tante altre vette "anonime" delle perdute lande clautane, non saranno mai obiettivi di moda.

Ometto di vetta verso il M. Cornaget; si vede bene il Cenglon da la Frata.

Lo sbocco della Val Prendèra nelle Grave di Gere.

altri itinerari simili