Crea sito

Cima Pradus (2047 m)

Non ti ho più rivista professoressa. La vita separa riportando ognuno al suo nascondiglio. Ognuno ha il suo cuore ognuno la sua mente professoressa e il destino ce lo meritiamo.

Terza C vent'anni fa dodici chilometri di corriera tu che arrossivi spiegando Boccaccio le mie poesie impugnate come rose insanguinate, quattro anni più di me ci si poteva anche amare ma io quella volta volavo professoressa.

Tutto quello che allora ti dicevo si è avverato il mio lungo sogno ha attraversato il tempo e lo spazio.

Ricordo un giorno professoressa durante l'ora di ricreazione m'hai chiesto a bruciapelo: "Ma allora che farai?"

Ho indicato con i miei timidi occhi l'esatta metà del muro che ci stava davanti: "Posso arrivare soltanto fin là, per me è come salire in cima."

Poesia di Federico Tavan tratta da Cràceles cròceles, Circolo culturale Menocchio, Montereale Valcellina, 1997