Crea sito

Traversata del Monte Aùda (1700 m)

Dopo un tentativo invernale con Ricky, fallito per neve indecente, son tornato in vetta con Smeagol in occasione della salita al Cret da la Forčha.

Qui abbiamo trovato un foglio di vetta lasciato da un alpinista locale che mi dava la certezza che la cresta Nord del monte fosse percorribile; contattato l'alpinista locale ho avuto l'informazione che la cresta era molto impervia, per gente tosta.

Preoccupato, ho chiesto alla Federazione Italiana Greppisti Anomali (con sede a Casso) di affiancarmi dei validi collaboratori per l'Aùda(ce) impresa; mi hanno inviato la crema del greppismo: il mitico Stief, l'impavido Mitch e il forte Fiorone. Con tale compagnia potevo conquistare qualsiasi monte peloso.

Il M. Aùda da casera Grasia; a destra il Cret da la Forčha

Il M. Aùda è l'estremo lembo orientale di affioramento di Dolomia Principale; caratteristico il torrione del Cret da la Forčha tipicamente dolomitico con strapiombi e placconate verticali;

non a caso proprio sull'Aùda vi è l'estremo limite orientale della presenza di Arenaria huteri, pianta che vive sotto le rocce dolomitiche strapiombanti.

La frana di Buarta dalla strada Caprizzi Forca di Priuso; si vede bene il punto di distacco.

Il M. Aùda è uno dei vertici di una linea di faglia tettonica di importanza regionale chiamata M. Dôf - M. Aùda che mette a contatto la Dolomia Principale con i Calcari di Forni. Nel diciasettesimo secolo, il fiume Tagliamento che scorre ai piedi del M. Aùda ha eroso la base dei Calcari di Forni addossati a franapoggio sul fianco del monte provocando un movimento franoso passato alla storia come la frana di Buarta poiché seppellì l'omonimo paesino uccidendo tutti gli abitanti. La frana ostruì il corso del fiume e si creò un lago che durò circa cent'anni.

Passa col puntatore sulla foto

Per andare a prendere la cresta partiamo da Avaris di Socchieve raggiungendo il vecchio pascolo di casera Aùda, luogo molto suggestivo, dove troviamo evidenti tracce del passaggio di un orso.

Scendiamo per la già nota cresta Sud e raggiungiamo in Forčha Sopareit il sentiero 801 che ci riporta alla partenza. Su questo itinerario vedi anche qui.

altri itinerari simili