Crea sito

Traversata delle Cualine

Con la conoscenza della salita da Pineit della Cualina Bassa e di come raggiungere il Forcellon, mi sono detto: perché non tentare la traversata puntando anche alla cima della Cualina Alta? Una vocina dentro mi ha risposto: a che ora partiamo? Essendo evidentemente d'accordo con me stesso, ho chiamato Fausto e Norman che fremevano dal desiderio di cimentarsi col greppo più tosto: pronti alla pugna con mughi e zecche, sangue e sudore; hanno portato ognuno una fotocamera digitale e le foto che seguono sono loro.

Per chi non sapesse ecco le Cualine in fondo al lago del Ciul: al centro la Alta a sx la Bassa e a dx il Forcellon; nella foto di destra siamo già nella faggeta poco sotto il Forcellon.

Dal Forcellon appare in tutta evidenza una bel cengione che conduce a metà del crestone sud di Cualina Alta.

Quattro immagini del cengione e dei suoi passaggi ripidi.

Il Forcellon e il lago del Ciùl dal cengione.

Il cengione termina sulla quota 1408 a circa metà della cresta sud di Cualina Alta.

Osserviamo d'infilata il Burlaton e la forcella del Pedòle.

Tracciato della nostra salita: il segno a destra è sul cengione, la quota 1408 è all'inizio della cresta; come si vede abbiamo dovuto aggirare a sx il grande salto di cresta.

Ecco che parto per l'aggiramento, alla ricerca di un passaggio agevole.

Trovo un breve camino vegetominerale che affronto in spaccata, senza abbandonare il fido bastone. Poi getto la corda per gli amici che mi seguono.

E poi su per il crestone con slalom tra i mughi.

Ecco la cima!

Dalla cima verso il Cuel Flurit.

Caserine!

Autoscatto con sullo sfondo la catena Frascola Cimon d'Agar.

Composizione fotografica di Norman: al centro l'inizio del filone Cualina Alta - Bosco Vecchio che termina in forcella Pierasfezza.

Dosaip!

Il Canal grande di Meduna.

Canal piccolo di Meduna.

Raut sullo sfondo; in secondo piano da sx: monte Navedeit, forca del la Meda, Medelon de la Meda, filon di Tadola, monte Tadda.

Riposo. In secondo piano Col della Luna e Pizzo Lovet.

Da sx: Monte Spicion e Monte Rupàt.

E' ora di scendere: si rifà la doppia sul passaggio difficile. Caleremo fino in Cualina Bassa e andremo giù fino a Pineit per il percorso a me noto.

Un paio d'immagini sul percorso di discesa dalla Cualina Bassa.

Il tracciato di discesa fino in Pineit.