Crea sito

Quinto incontro tra le Rupi del Dodismala

29 novembre 2009

Come da 5 anni a questa parte ho invitato degli amici a visitare il luogo dove si nascose Andreuzzi per 18 giorni ricercato dall'esercito austriaco nel novembre del 1864; per saperne di più sulla vicenda puoi scaricare un intero libro in formato pdf cliccando qui e leggerne il capitolo che inizia a pagina 87. Oppure comprati questo

L'intento dichiarato è quello di constatare di persona in quali condizioni avesse vissuto quell'esperienza Andreuzzi, in un periodo che normalmente è tra i peggiori dell'autunno; per cui l'escursione è sempre fissata l'ultima domenica di novembre.

Quest'anno siamo stati fortunati: solo poche gocce in partenza (vedasi ombrelli); poi lungo il tragitto ci ha raggiunto un ritardatario: 7 partecipanti insomma.

Partenza da Inglagna, frazioncina di Tramonti di Sopra, luogo bucolico incantevole...

...con qualche pregevole motivo architettonico.

Nulla da segnalare durante l'escursione, tolto il ritrovamento di un coltello che abbiamo dibattuto a lungo se oggetto austriaco o garibaldino; infine siamo convenuti fosse di provenienza elvetica (e se lo è tenuto chi l'ha trovato).

Ma eccoci dunque alla meta: la Claupa di Andreuzzi; firmiamo il libro delle presenze.

Un difficoltoso conteggio (per mancanza di occhiali) rileva che prima di noi in questo 2009 sono saliti alla Claupa ben dieci escursionisti.

Questa fu la camera da letto di Andreuzzi nelle 18 notti che passò qui. Appare evidente che il periodo del Risorgimento fu vissuto dai patrioti italiani con estrema dedizione di se: sacrificio per alti ideali che si rinnovò durante la Resistenza. La nostra Nazione è stata fondata da questa gente e il loro ricordo è anche prendere coscienza che tutti possiamo contribuire al percorso civile e democratico del nostro paese.

Poi siamo saliti al poggio della bandiera per verificarne le condizioni.

Breve passaggio di II, leggermente strapiombante (foto di Diego).

La bandiera è in ottimo stato (cambiata un anno fa).

Foto di Toni: il primo a sx è il fotografo ufficiale e la quasi totalità delle immagini di questo resoconto sono sue.

La giornata, come avete visto, non è stata delle migliori;

e allora ci siamo dati a soddisfazioni diverse: la pitina, ad esempio e altre prelibatezze preparateci da Michele

Al prossimo anno!