Crea sito

Sentiero alpinistico Ugo Urban

Ovvero: traversata dal Cuèl Flurit alla Forca del Frascola sotto le pareti delle anticime meridionali del Frascola.

Capita che una intuizione, derivata da attente osservazioni, possa diventare qualcosa di concreto; con il binocolo dal Ciuculòn dai Alac ho notato una cengia piuttosto irregolare che fascia tutte le pareti delle anticime e alla prima occasione ho fatto un tentativo in compagnia di Lucio.

Il Sentiero alpinistico Ugo Urban è la parte centrale di un anello con partenza e arrivo diga del Ciùl; per giungere in Cuèl Flurit si sale per la Val da li Chian; una volta giunti in Forca del Frascola si segue il sentiero CAI che scende a Frassaneit e da qui per mulattiera si torna alla diga. Il Sentiero sfrutta tracce di camosci a volte molto evidenti e oltrepassa in sequenza, con dei su e giù, tre canaloni consecutivi, che mi riprometto di esplorare per vedere se può essere possibile salire in Frascola.

La Cima Cappena con il suo spigolo sud è la più occidentale delle anticime e la traversata parte proprio dai suoi piedi scendendo dalla forcella mugata tutta a sinistra nella foto.

Si passa subito un primo canalone e si sale quindi alla cengia erbosa a destra nell'immagine.

Veduta d'insieme e particolare del primo tratto di cengia. Il masso che sembra posato sull'orlo di una balza è posto oltre il secondo canalone.

In evidenza il masso: oltre a questo c'è il terzo canalone e poi si prende il cengione più basso a destra per entrare nel vallone che scende dalla Forca del Frascola. Il pilastro a destra è l'ala più alta dell'Aquila del Frascola.

La cengia dopo il secondo canalone.

Il secondo canalone dalla verde cengia della foto precedente.

In cengia verso la Valtramontina.

Si passa vicini al masso in bilico; la schiarita a pascolo sulla destra è il prato della casera Giavons di Sopra.

Si potrebbe dargli un nome, chiamarlo in qualche modo ma ora difetto in fantasia.

Il masso in bilico è ora quasi in centro della foto: ripreso da poco oltre il terzo canalone; il ramo secco a sinistra, quello che va più in basso sta proprio sopra alla prima rampa ghiaiosa che permette i calare nel primo canalone.

La Punta Anduins dalla cengia dopo il terzo canalone.

In discesa verso il vallone che fa capo alla Forca del Frascola.

Nel complesso il Sentiero Ugo Urban non è tecnicamente difficile (niente arrampicata) ma l'ho denominato alpinistico perché non è di facile e immediata individuazione, ha una sola possibilità di uscita, non facile da trovare: per gente quindi con intuito ed esperienza. Non abbiamo eretto nessun ometto. I locali denominano la zona sotto le pareti il Sac dal Sapòn relativo però solamente a dove convergono i torrenti sotto la Punta Anduins e dove prende avvio il precipitoso Rug da la Fratta.

La dedica va all'amico Ugo che ci ha lasciati nel gennaio 2009.

altri itinerari simili