Crea sito

Traversata del Cuel da la Luna (1422 m)

Il Cuel da la luna (a dx nella foto) presenta una selvaggia parete verso sud, limitata ad ovest da uno spigolo caratteristico.

Lo si vede bene anche da Selis (ruderi sulla sx; foto di Lucio). Se chiedete informazioni su questa cresta, in zona, vi racconteranno con arguta sufficienza che un tempo per lo spigolo scendevano le donne con le balle di fieno di 30/40 chili!

Certo che la gente di qui ne sa una in più del diavolo! Queste storie sono un vero e proprio invito! Però noi che non abbiamo tanta esperienza abbiamo deciso di salirlo, lo spigolo, e non scenderlo (che ci pareva un tantino difficile...). Siamo quindi partiti da Val, piccolo gruppo di case raggiungibile dalla strada che collega Chievolis ad Inglagna.

Il borgo è davvero incantevole, ben tenuto, tanto che perfino il cesso esterno è preziosamente curato con fiori e pergola.

Raggiungiamo forcella Cervelleces con il monte Buttignan in primo piano e dietro la catena del Raut.

Sull'opposto versante le Caserine e i monti dell'alta Val Meduna.

Eccoci in vista dello spigolo. Quando arriviamo sotto ci tocca attendere che salgano un gruppo di tre...camosci! Terminato il bombardamento attacchiamo.

Partenza vegetominerale (foto di Lucio).

In parete verso la diga del Ciùl.

Camino ostico.

Dentro il camino (foto di Lucio).

Uscita dallo spigolo; in secondo piano il Pizzo Lòvet.

In cima accanto alla tabella in legno realizzata e portata su da Ruggero molti anni fa.

Iniziamo la lunga discesa verso forcella Spessa per la cresta est...

...non priva di emozioni!

Ecco il tracciato del giro per chi interessa (in rosso continuo); come si vede si ritorna a Val tramite un sentiero che si prende a Culeiba (confronta con la Tabacco 028!).